Crack Mercatone Uno: assolti i vertici dell’azienda, per il Gup “il fatto non sussiste”

Urgente un intervento del Governo per le 20.000 le famiglie che non otterranno alcun ristoro.

Ennesima beffa per i cittadini coinvolti dal crack di Mercatone Uno che, dopo la vera e propria doccia fredda giunta con l’annuncio del Curatore fallimentare che, a dicembre, ha comunicato a clienti e creditori che i prodotti già acquistati e pagati non sarebbero stati consegnati, oggi apprendono che tutti i vertici dell’azienda sono stati assolti.

Il capo di imputazione formulato era la bancarotta fraudolenta per distrazione, ma il Gup ha pronunciato sentenza di assoluzione perché “il fatto non sussiste”.

Sono circa 20.000 le famiglie che a causa del fallimento dell’azienda hanno subito una grave perdita economica e, ora, non potranno ottenere alcun ristoro.

Per questo la Federconsumatori torna a chiedere al Ministro dell’Economia Gualtieri e al Ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli di incontrare le Associazioni che rappresentano gli interessi dei cittadini, al fine di individuare gli strumenti idonei ad affrontare la situazione e a tutelare i diritti delle famiglie.