novembre 2018

Luce

Energia: Antitrust multa società di vendita di energia elettrica per vendita di servizi non richiesti.

Le società di vendita di energia elettrica Switch Power s.r.l. e Union s.r.l. e l’impresa individuale Prima Consulenza, che forniva presunti servizi di manutenzione e consulenza nel settore energetico, sono state multate per 900mila euro dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per aver concluso contratti telefonici a distanza fornendo informazioni ingannevoli e addebitando agli utenti costi per servizi non richiesti di attivazione della fornitura e di consulenza.

L’Antitrust ha inoltre appurato che le società non rispondevano alle richieste di chiarimento o di restituzione delle somme addebitate.

 

pe2

Direttrice adriatica e Ferrovie in Abruzzo, 30 novembre convegno a Pescara

Sarà presentata il 30 novembre presso la sala conferenze posta al 1° binario della stazione di Pescara C.le la V° edizione del “Libro nero” sulle ferrovie abruzzesi, si può definire la V° fatica che Tino Di Cicco, dirigente della Federconsumatori Abruzzo, già funzionario delle ferrovie dello stato e fondatore dell’Associazione consumeristica in Abruzzo, ha voluto regalare alla Sua Regione.

Continua a leggere»
Blak

Black Friday: i consigli di Federconsumatori

Gli italiani approfittano del Black Friday, che nato originariamente per un solo giorno ora viene proposto per l’intero fine settimana. Tuttavia, dietro una vantaggiosa offerta può nascondersi la voglia di qualche truffatore di fare un vero affare, facendo leva sulla voglia di shopping a prezzi scontati.

Se vi capita di fare acquisti online potrebbe anche capitarvi di trovarvi nella spiacevole situazione della “clonazione della carta di credito”, episodio quanto mai spiacevole. In questo caso, bisogna immediatamente bloccare la carta chiamando la vostra Banca, al numero verde solitamente disponibile 24 ore su 24, e rivolgersi immediatamente alla Polizia Postale della Vostra città.

Continua a leggere»
euro

Risparmio tradito: la Federconsumatori organizza protesta per il 5 dicembre davanti al Ministero

Il 5 dicembre davanti al Ministero Economia e Finanze (MEF) il presidio dei risparmiatori che ancora attendono che i loro diritti vengano riconosciuti.

La Federconsumatori ha chiesto ufficialmente ai Sottosegretari Bitonci e Villarosa un incontro urgente per discutere i criteri che si intendono adottare per dare ristoro ai risparmiatori truffati.

Abbiamo già denunciato come, il mese scorso, il MEF abbia incontrato una serie di comitati e movimenti senza mai ricevere le Associazioni dei Consumatori, che in questi anni hanno difeso, tutelato e assistito decine di migliaia di risparmiatori vittime di fallimenti ed investimenti a rischio.

Giudichiamo inaccettabile e rischiosa la linea dell’abbandono dell’intermediazione con le Associazioni dei Consumatori iscritte al CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti), in quanto sembra assecondare il consenso elettorale senza realmente affrontare e risolverei problemi dei risparmiatori truffati.

Per questo la Federconsumatori ha organizzato, il 5 dicembre, alle 11:30 un presidio davanti al MEF in cui i risparmiatori faranno sentire la loro voce ed avanzeranno le loro richieste di tutela direttamente davanti al Ministro ed ai Sottosegretari.

I risparmiatori che hanno visto andare in fumo i propri risparmi sono sempre più avviliti e stanchi di una situazione che ad anni di distanza ancora stenta a trovare una soluzione.

Alla luce di questa grave situazione abbiamo chiesto che l’incontro con i Sottosegretari si svolga in tempi utili, entro i termini di discussione della legge di bilancio.