settembre 2018

rubinetto

Bonus acqua: ritardi e inefficienze non consentono ai cittadini di usufruire del bonus a cui hanno diritto. Inaccettabile ogni ipotesi di eliminazione delle agevolazioni

Dal 1 luglio 2018 avrebbe dovuto esser attivo il bonus sociale idrico per la fornitura di acqua, che consentirebbe di non pagare un quantitativo minimo di acqua pari a 50 litri giorno a persona, equivalente al soddisfacimento dei bisogni essenziali, per le famiglie in difficoltà economica.

Oggi, a distanza di quasi 3 mesi da tale data, gli utenti non riescono ancora a beneficiarne, date le lungaggini burocratiche e la complessità dell’attuale meccanismo di erogazione. I comuni e caf, infatti, non sono ancora del tutto attrezzati per recepire le domande e la piattaforma (SGATE) che dovrebbe consentire ai gestori di lavorare le richieste sembra ancora non essere pienamente operativa.

Continua a leggere»
Ryanair

RyanAir: dopo la segnalazione di Federconsumatori sui prezzi del bagaglio a mano Antitrust avvia procedimento per pratica commerciale scorretta e ingannevole

E’ di poche ore fa l’annuncio dell’avvio del procedimento Antitrust contro RyanAir in seguito alla segnalazione delle scorse settimane da parte di Federconsumatori sul nuovo regolamento tariffario per il trasporto dei bagagli a mano che sarà in vigore dal 1 novembre.

Continua a leggere»
treno-jazz

Tanto più i treni sono lenti tanto più la Regione Abruzzo paga

La regione Abruzzo investe circa 57 milioni ogni anno per garantire l’offerta ferroviaria regionale.

La massima parte della spesa è determinata dal tempo di circolazione dei treni: più tempo i treni sono in circolazione, più aumentano i costi per la comunità abruzzese.

Il contratto di Servizio firmato tra Regione Abruzzo e Trenitalia prevede che il corrispettivo pagato a Trenitalia debba essere uguale alle spese complessive sostenute da Trenitalia più una percentuale (trattandosi di un monopolio naturale ci aspetteremmo un margine del 2%, massimo 2,5% ma qual è questo valore?, non vorremmo che l’occulto nascondesse qualcosa come le concessioni autostradali) relativa al guadagno dell’impresa di trasporto.

Continua a leggere»
5b8ff324afd3b

Federconsumatori: il ministero della salute cancella dalla banca dati erogatore di acqua venduto come dispositivo medico

La Federconsumatori, a seguito della segnalazione pervenuta da un utente, ha chiesto al Ministero della Salute di verificare la liceità e la correttezza della dicitura “DISPOSITIVO MEDICO” riportata in alcuni locali commerciali relativamente all’erogatore d’acqua ad uso domestico ALKAPURE, marchio riconducibile alla H2o TECHNOLOGY con sede a Mondolfo, in provincia di Pesaro e Urbino.

Dalle verifiche condotte dalla Federconsumatori sulla “Banca dati dei dispositivi medici” (BD/RDM: 1437679) del Ministero della Salute è emerso che il suddetto dispositivo era stato registrato come “strumentazione per riunito dentistico non altrimenti classificata”.

Il Ministero della Salute, in risposta alla nostra segnalazione, ha effettuato le verifiche del caso per poi procedere alla cancellazione del prodotto dalla banca dati dei dispositivi medici.

5b8e41489ee63

Allerta prodotti: Ritirato lotto di acqua Santa Croce

Il Ministero della Salute ha comunicato il ritiro di un lotto di acqua Santa Croce della sorgente Fiuggino-Canistro (Aq), a scopo precauzionale, per la possibile presenza di particelle in sospensione ancora da caratterizzare. il lotto interessato è il n. BL060A10 e riguarda le bottiglie da 1 litro in vetro. Il Ministero avvisa i consumatori di non consumare l’acqua e di riconsegnarla presso il punto vendita di acquisto per il rimborso.

 

5b86b69a64364

Energia: dal 1° settembre stop alle lampade alogene

Dal 1° settembre sono state messe al bando in tutta Europa le lampadine alogene. Le rimanenze di magazzino possono essere in ogni caso vendute; le lampade a incandescenza lineari e a bassa tensione utilizzate nelle luci da forno sono esentate dal divieto di utilizzo. L’obiettivo è quello di arrivare gradualmente all’utilizzo esclusivo della tecnologia Led, che produce un maggior risparmio energetico. Le lampade a Led, infatti, consumano in media un quinto dell’energia rispetto alle lampadine alogene. Secondo le stime condotte dal produttore di impianti di illuminazione, Philips, le famiglie otterranno dal passaggio alla tecnologia Led un risparmio fino a 125 Euro all’anno. Inoltre, va sottolineato che, anche se una lampadina alogena costa meno, dura in media soltanto due anni, mentre le nuove lampadine hanno un’aspettativa di vita di 15-20 anni circa.

5b86b510b7e5a

Telecomunicazioni: AGCM sanziona Wind-Tre, Telecom e Vodafone per pratiche aggressive

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato all’esito di tre procedimenti istruttori a carico di Wind Tre S.p.A. Telecom Italia S.p.A. e Vodafone Italia S.p.A. per pratiche commerciali scorrette, ha sanzionato le compagnie telefoniche per un ammontare complessivo di circa 3,2 milioni di Euro.

Continua a leggere»