ottobre 2017

Cosmetici

Salute: abolite alcune sostanze nocive nella produzione di cosmetici.

Sono entrati in vigore i nuovi provvedimenti europei che eliminano o riducono notevolmente i quantitativi ammessi di alcune sostanze utilizzate nella produzione di cosmetici, ritenute nocive per la salute.

Le quantità legali di Mit (Methylisothiazolinone), ritenuto un conservante fortemente allergenico, sono state fortemente ridimensionate: le nuove normative prevedono che non si potrà superare la soglia dello 0,0015% nella composizione dei prodotti.

Dopo accurati esami, anche l’ossido di zinco è risultato nocivo se inalato, di conseguenza è stato definitivamente vietato nei cosmetici con spray. I prodotti già in commercio che contengono l’ossido di zinco potranno essere utilizzati fino a maggio 2018.

Altra sostanza messa al bando, utilizzata soprattutto nei cosmetici per le unghie, è la formaldeide, risultata anch’essa nociva e cancerogena per l’uomo. Pertanto, i commercianti che hanno in vendita o utilizzano, prodotti che contengono tale sostanza, dovranno ritirali dal mercato e smettere immediatamente di utilizzarli.

Pendolari 3

Treni: con nuovo algoritmo scatteranno rimborsi per abbonati

Sono entrate in vigore le nuove tariffe sovraregionali nei collegamenti ferroviari. E poiché l’adeguamento dei sistemi di vendita è previsto per aprile 2018, scatteranno i rimborsi per chi conserverà gli abbonamenti mensili o annuali – se il nuovo prezzo sarà inferiore a quello attualmente pagato. Una vittoria per le associazioni dei consumatori che da tempo si battono perché alle tariffe dei collegamenti ferroviari che interessano più regioni sia applicato un algoritmo di calcolo corretto. Quello sbagliato, usato per molto tempo, aveva portato rincari anche di 300 euro l’anno.

La Federconsumatori Abruzzo ha predisposto uno specifico servizio presso la propria sede regionale in via Pavone Bassani (Stazione Centrale FS) per l’esame della documentazione in possesso degli abbonati e l’avvio delle azioni di recupero. E’ possibile contattare l’Associazione via mail all’indirizzo: presidenza@federconsumatoriabruzzo.it 

Continua a leggere»
Pomodori 1

Alimentazione: bene l’obbligo di indicazione di origine per i derivati del pomodoro ma serve omogeneizzazione sul piano europeo. L’UE renda finalmente operativo il regolamento sull’etichettatura.

Il decreto interministeriale per introdurre l’obbligo di indicazione dell’origine dei derivati del pomodoro firmato dal Ministro Calenda e dal Ministro Martina rappresenta un passo avanti per la tutela del consumatore. Il provvedimento stabilisce che, analogamente a quanto previsto per prodotti lattiero caseari, pasta e riso, anche per conserve, concentrato di pomodoro, sughi e salse composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro prodotti in Italia, sia obbligatorio indicare il Paese di coltivazione e di trasformazione della materia prima. L’applicazione è prevista per una fase transitoria di due anni.

Continua a leggere»
Yogurt 1

Allerta prodotti: yogurt ai cereali Pittalis ritirato dai supermercati Simply per presenza di glutine non segnalato in etichetta.

Alcuni lotti di yogurt cremoso Cereali Pittalis – emozione Pittalis in confezione da 140 grammi prodotti dalla Pittalis srl sono stati richiamati dalla vendita dai supermercati Simply a causa di una non conformità dell’etichetta: sulle confezioni non è segnalata la presenza di cereali contenenti glutine, quindi si configurano rischi, anche gravi, por i soggetti affetti da celiachia o intolleranti al glutine. I lotti coinvolti riportano il codice EAN 8033201220795 con scadenza 31 ottobre 2017, 10 novembre 2017, 21 novembre 2017 e 23 dicembre 2017.

Le persone celiache o intolleranti al glutine che abbiano acquistato una o più confezioni dei lotti coinvolti non devono consumare il prodotto e sono invitati a restituirlo al punto di vendita per la sostituzione.

 

Blak list

Alimentazione: Coldiretti presenta la black list degli alimenti di importazione più pericolosi per la salute.

Nei giorni scorsi Coldiretti, associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana, durante il Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’alimentazione, ha presentato il dossier “La classifica dei cibi più pericolosi”.

Lo studio è basato sull’ultimo Rapporto del Sistema di Allerta Rapido Europeo, che ha registrato gli alimenti commercializzati nell’UE nel 2016 in cui è stata riscontrata la presenza di residui chimici, micotossine, metalli pesanti, inquinanti microbiologici, diossine o additivi e coloranti.

Continua a leggere»
Difendiamo valori

“Costi ed Efficacia del Servizio Sanitario Nazionale” 30 ottobre Convegno Federconsumatori a Roma

Il 30 ottobre convegno sul tema:

Costi ed Efficacia del Servizio Sanitario Nazionale”, si terrà a Roma presso il Centro Congressi Frentani (Sala Taurini – via dei Frentani 4) e saranno presentati i dati raccolti in relazione all’indagine sul grado di soddisfazione e di fiducia dei cittadini nei confronti del Servizio Sanitario Nazionale.

Interverranno:

Andrea Pusceddu Vice Presidente Federconsumatori

Dott. Clemente Tartaglione che presenterà i risultati della ricerca;

Prof. Silvio Garattini Direttore Istituto ricerche “Mario Negri”;

Prof. Lucio Mango Direttore UOC Medicina Nucleare San Camillo Roma

Giacomo Carbonari ANIA-Consumatori

Il convegno sarà concluso da Emilio Viafora Presidente nazionale Federconsumatori

Il programma completo dell’evento è disponibile sul sito www.federconsumatori.it.

Per la partecipazione non è necessaria alcuna registrazione: è sufficiente presentarsi al convegno ed effettuare l’accredito al desk.

 

Salame felino

Allerta prodotti: Auchan richiama il salame felino Igp “La Felinese” per contaminazione da salmonella.

La nota catena di supermercati Auchan ha predisposto il ritiro dal mercato su tutto il territorio nazionale del salame felino Igp prodotto dal Salumificio La Felinese Salumi spa di Parma a causa di contaminazione da Salmonella spp. Il provvedimento riguarda i salami da 500 grammi appartenenti al lotto SF29E248 con scadenza 28 e 29 novembre 2017.

Chiunque abbia acquistato una o più confezioni coinvolte è invitato a non consumare il prodotto e riportarlo al punto vendita per ottenere la sostituzione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio qualità della ditta produttrice al numero 0521/837711.

Latte 4

Latte: scatta obbligo di indicazione d’origine in etichetta

Scatta definitivamente l’obbligo di indicare obbligatoriamente in etichetta l’origine del latte e dei prodotti lattiero-caseari come burro, formaggi, yogurt. È scaduto infatti il termine di 180 giorni fissato per smaltire le confezioni etichettate con il vecchio sistema. Il decreto relativo all’Indicazione dell’origine in etichetta della materia prima per il latte e i prodotti lattieri caseari, approvato congiuntamente dai ministri delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, e dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, per dare attuazione al regolamento (UE) n. 1169/2011 porta infatti la data del 19 aprile 2017.

Continua a leggere»
casa conviene

Riparte la campagna informativa CasaConviene

Promossa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri .               

L’iniziativa vuole far conoscere tutte le agevolazioni fiscali e le facilitazioni per acquistare, dare in affitto o rinnovare un immobile.

http://www.federconsumatoriabruzzo.it/wp-content/uploads/2017/10/Opuscolo-2017-CasaConviene-2.pdf

Nel corso del 2016 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha avviato una campagna di informazione sulle agevolazioni fiscali per gli interventi edilizi e sulle misure a favore di lavoratori con difficoltà nell’accesso al mutuo o nel pagamento delle rate, denominata “Casa Conviene”. L’iniziativa, realizzata per promuovere la conoscenza presso i cittadini delle opportunità per l’abitare previste dalla legge, si è rafforzata nel 2017 per stimolare ancor di più la vasta platea composta da famiglie, proprietari di immobili ad uso abitativo, locatari ed imprese, ad usufruire dei vantaggi derivanti da tali provvedimenti.

Continua a leggere»
bonduelle

Bonduelle richiama lotto di “Spinaci millefoglie surgelati”

Bonduelle ha richiamato dal mercato un lotto di “Spinaci millefoglie surgelati” per la possibile presenza di mandragora, un’erba infestante velenosa. Il lotto di produzione del prodotto è 15986504-7222 45M63. Sono surgelati prodotti per Bonduelle da Gelagri Iberica con sede a Navarra, in Spagna. Si tratta di buste di spinaci surgelati da 750 grammi, con data di scadenza 08/2019. Il prodotto è stato richiamato, si legge sull’allerta del Ministero della Salute, per “sospetta presenza di foglie di mandragora” e non devono essere consumati.

La mandragora è una pianta che contiene alcaloidi con azione anticolinergica, che causano agitazione, allucinazioni e, nei casi più gravi, convulsioni e coma.

Il richiamo di prodotti è frequente e il Ministero della salute informa in modo puntuale di tali azioni attraverso il sito ufficiale:

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_3_5.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=avvisi&tipo=richiami&dataa=2017/12/31&datada=2016/01/01

sulla stessa pagina possono essere assunte altre informazioni riguardanti la sicurezza alimentare.