Promozione turismo: in Abruzzo solo nei convegni !!!

 

Nonostante le continue enfatizzazioni sul valore economico del turismo, anche nella nostra regione, spesso siamo invece costretti ad assistere a comportamenti che procurano solo danni al turismo.

Presso le “gole di Chiarano” esiste da anni un’area attrezzata molto apprezzata da turisti locali e non.

Quest’area si trova presso la “Montagna spaccata” nell’altopiano delle 5 miglia, e la famiglia che da anni ha gestito quest’area, quest’anno non ha ottenuto il rinnovo della concessione.

La Federconsumatori Abruzzo è stata contattata da turisti e cittadini locali per denunciare non solo il danno che il mancato rinnovo della concessione sta producendo alla piccola economia locale, ma anche lo stato di abbandono dell’area.

Abbiamo contattato alcuni uffici del turismo regionale e siamo stati informati che la responsabilità della gestione di quell’area era dell’”Ente Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise”.

Abbiamo contattato l’”Ente Parco” e siamo stati informati che la gestione di quell’area non è loro, ma della “Regione Abruzzo”.

A questo punto dobbiamo ammettere la nostra incapacità a capire le responsabilità della mancato rinnovo della concessione. Abbiamo capito solo che ci sono persone pagate con i contributi pubblici, incapaci però di tutelare il bene comune.

Ne parleranno molto nei convegni e nei meeting per la “valorizzazione delle aree interne”, ma quando si tratta di agire, è tutta un’altra musica.

Federconsumatori Abruzzo