Accrescere la legalità per far crescere la civiltà

Una comunità è tanto più civile quanto più cresce la sua legalità.

Ma perché cresca la legalità è importante non solo che i cittadini siano rispettosi delle leggi, è ugualmente importante che lo Stato, nelle sue varie articolazioni, sia rispettoso dei diritti dei cittadini.

A Pescara da qualche tempo i cittadini sono invece sottoposti a comportamenti iniqui da parte dell’Amministrazione Comunale.

Molti pescaresi si sono rivolti agli sportelli della Federconsumatori per denunciare di essere sottoposti a vessazioni da parte della Soget e dell’Amministrazione comunale.

Il caso più eclatante riguarda A. C. che si è visto recapitare una ingiunzione per un “mancato pagamento”  ICI del 2009. In realtà il pagamento era già avvenuto proprio presso gli uffici della Soget, e l’incapacità di “dialogare” tra uffici comunali e quelli della Soget ha costretto il pescarese a estenuanti file presso gli Uffici postali prima, e poi presso quelli comunali, per dimostrare un pagamento avvenuto tre anni fa.

Lo stesso cittadino, ha poi ricevuto ulteriori due ingiunzioni dalla Soget per pagare l’ICI per abitazioni per le quali era stata già pagata.

E non si tratta di casi isolati. Ogni giorno presso gli uffici comunali ci sono vari cittadini costretti a documentare pagamenti già effettuati, compromettendo così sia la fruizione del loro tempo, sia la fiducia verso le Istituzioni.

Giustamente va censurata l’illegalità diffusa nei nostri quartieri, ma ancor di più deve essere denunciata l’illegalità dei nostri Palazzi.

Solo così possiamo sperare di far crescere la legalità dentro la nostra comunità.

Federconsumatori Abruzzo