Canone TV: arrivano le istruzioni per chiedere il rimborso anche online

Dal 15 settembre 2016 gli utenti che hanno ricevuto l’addebito del canone TV pur non essendo tenuti al pagamento possono inoltrare l’istanza di rimborso anche attraverso il web. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata attivata un’applicazione dedicata alla presentazione della documentazione necessaria ad ottenere la restituzione delle somme versate e non dovute per il canone.

Possono chiedere il rimborso:

– Gli utenti di età pari o superiore a 75 anni con reddito complessivo familiare non superiore a 6.713,98 euro che abbiano presentato l’apposita richiesta di esenzione ;

– Gli utenti che abbiano già provveduto al pagamento con altre modalità (ad es. addebito sulla pensione);

– Gli utenti che non sono in possesso di alcun apparecchio televisivo e che abbiano presentato entro i termini previsti la dichiarazione di non detenzione della tv.

E’ inoltre possibile richiedere il rimborso se il canone viene già pagato da parte di un altro componente della propria famiglia anagrafica.

Per poter utilizzare la app è necessario essere in possesso delle credenziali Entratel/Fisconline fornite dall’Agenzia delle Entrate.

Ricordiamo comunque che la richiesta di rimborso può essere inoltrata anche attraverso gli intermediari abilitati delegati (ad esempio CAF o professionisti) o tramite raccomandata SEMPLICE all’indirizzo Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello Abbonamenti TV – casella postale 22 – 10121 Torino (solo in questo caso va allegata la copia di documento di identità valido).

Il modulo per il rimborso e tutte le informazioni in merito al canone in bolletta sono disponibili sul sito www.federconsumatori.it nella sezione dedicata e presso tutte le sedi Federconsumatori Abruzzo.   http://www.federconsumatoriabruzzo.it/sportelli/