settembre 2016

croissant

Sammontana, corpo estraneo nei croissant: vendita bloccata

Corpi estranei nel cornetto per la prima colazione della Sammontana. A dare l’allarme è stata la stessa azienda che con un avviso pubblico chiede agli esercizi pubblici suoi clienti di “bloccare, non procedere alla vendita dei prodotti di prima colazione surgelati (croissant etc.)”. A rischio sono i marchi Mongelo, Professional e Tre Marie che “potrebbero contenere un corpo estraneo, ed in particolare dei minuti filamenti metallici”. “Vi chiediamo”, prosegue l’avviso, “di procedere alla restituzione degli stessi agli agenti/distributori territoriali. Sammontana S.p.a. provvederà alla sostituzione e al rimborso dei costi sostenuti”.

Continua a leggere»
bici-sul-treno

Bici gratis sui treni: perché in Abruzzo no?

Perché nelle Marche i viaggiatori dei treni possono trasportare gratuitamente la loro bici, e nella “regione verde d’Europa” è impossibile?

Ci sono desideri appesi più nel cielo, che nella contabilità dello Stato, come per esempio l’Alta Velocità lungo la Direttrice Adriatica, ma esistono bisogni che sono risolvibili senza grandi difficoltà. Anche perché sono stati già soddisfatti in altre regioni.

L’Abruzzo è “regione verde d’Europa” e dovrebbe perciò incoraggiare un sistema della mobilità coerente con questo presupposto. E l’integrazione treno più bici è dappertutto la modalità più esemplare per realizzare questa coerenza.

In realtà nella vicina Marche i passeggeri dei treni possono portare gratuitamente con sé la bici sui treni, come garantisce una norma esposta sul sito regionale di Trenitalia :“Il trasporto gratuito delle bici a bordo dei treni regionali è frutto di un Protocollo d’intesa tra la regione Marche e Trenitalia finalizzato a sviluppare l’intermodalità bici-treno nel territorio regionale”.

In Abruzzo invece manca un accordo come quello realizzato nelle Marche, e questa mancanza obbliga i cittadini ad acquistare due distinti biglietti : il primo per la persona che deve viaggiare, il secondo per la bici.

Complicare ai cittadini una intermodalità “verde” nella “regione verde d’Europa”, ci sembra incomprensibile.

Questa esigenza degli abruzzesi non è difficile da assecondare, speriamo che chi governa la nostra regione sappia realizzarla in occasione della prossima firma del Contratto di Servizio tra Trenitalia e Regione Abruzzo.

Federconsumatori Abruzzo  –  osservatorio sulla mobilità

canone-2

Canone TV: arrivano le istruzioni per chiedere il rimborso anche online

Dal 15 settembre 2016 gli utenti che hanno ricevuto l’addebito del canone TV pur non essendo tenuti al pagamento possono inoltrare l’istanza di rimborso anche attraverso il web. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata attivata un’applicazione dedicata alla presentazione della documentazione necessaria ad ottenere la restituzione delle somme versate e non dovute per il canone.

Possono chiedere il rimborso:

Continua a leggere»
treni

Carta TUTTO TRENO, ESTENSIONE REGIONALE e ABBONAMENTO SETTIMANALE

Le proposte della Federconsumatori Abruzzo alla Regione

Fra poco dovrebbe essere firmato il nuovo Contratto di Servizio tra Regione Abruzzo e Trenitalia.

Speriamo che in questa circostanza i Responsabili istituzionali preposti alla tutela degli interessi dei cittadini abruzzesi sappiano imporre, fra l’altro, a Trenitalia :

l’istituzione anche per i viaggiatori regionali abruzzesi della Carta Tutto Treno, con la quale gli abbonati ai treni regionali, pagando una piccola integrazione , possono utilizzare anche tutti gli altri treni circolanti sulla relazione cui sono interessati ( compresi intercity e Frecce varie). Questa possibilità è stata resa possibile, per decisione in ambito regionale, in quasi tutte le altre regioni, non è però ancora possibile per gli abbonati abruzzesi.

  • l’istituzione della soluzione Estensione Regionale, in modo da consentire agli abbonati ai treni della Passeggeri ( intercity e Frecce varie), pagando il 5% in più del costo dell’abbonamento, la possibilità di utilizzare anche i treni regionali.
  • l’istituzione dell’abbonamento settimanale anche in Abruzzo per facilitare l’utilizzazione dei mezzi pubblici nel campo della mobilità.

 

Naturalmente siamo consapevoli che da queste proposte non deriva la soluzione dei problemi del trasporto pubblico della nostra regione, siamo però convinti che l’attivazione della Carta Tutto Treno, l’Estensione Regionale e l’Abbonamento Settimanale, potranno facilitare l’utilizzo dei mezzi pubblici ai nostri corregionali. E facilitando l’utilizzazione dei mezzi pubblici, può migliorare anche la qualità complessivo dell’investimento pubblico nel campo della mobilità.

Noi possiamo capire che non sia facile trovare 2 miliardi da investire sulla linea Pescara-Roma per ridurre la percorrenza a poco più di due ore, ma obbligare Trenitalia a rendere fruibile anche in Abruzzo l’abbonamento settimanale, non costa niente; è difficile capire perché quello che è possibile nelle altre regioni continui ad essere impossibile in Abruzzo.

Federconsumatori Abruzzo

osservatorio regionale mobilità

ristrutturazione-casa

Bonus fiscale per ristrutturazioni e risparmio energetico: cos’è e chi ne può usufruire?

I bonus fiscali sulle ristrutturazioni edilizie e sul risparmio energetico sono uno strumento di notevole risparmio per i cittadini, ma non tutti ne sono a conoscenza o sanno di averne diritto. Ecco allora alcune informazioni utili.

La legge di stabilità 2016 (legge n. 208 del 28 dicembre 2015) ha prorogato al 31 dicembre 2016 la possibilità di usufruire della maggiore detrazione Irpef (50%), confermando il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare. La legge di stabilità 2016 ha inoltre prorogato la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Continua a leggere»
mazda

Bagagliaio “ghigliottina”: Mazda richiama 2,2 milioni di vetture

Gli acquirenti di una dei 2,2 milioni di vetture richiamate dalla Mazda non si aspettavano di certo di trovarsi con un modello “ghigliottina”. Invece, la casa automobilistica giapponese ha richiamato i modelli della Mazda 3 messi in commercio dal del 2010 al 2013, di Mazda 5 (2012-2015), i suv modello CX-5 (2013-2016) e CX-3 venduti nel 2016. La causa è un difetto che non rende sicura la tenuta del bagagliaio aperto, particolare che può essere pericoloso nell’atto di inserire o estrarre oggetti.

Bagaglio pericoloso

L’Associated Press riporta che il richiamo è stato avviato dopo che Mazda ha determinato che un rivestimento utilizzato sul pistone del bagagliaio durante il processo di produzione è risultato insufficiente. Nel corso del tempo, l’acqua piovana può corrodere i supporti, provocandone la rottura. In questo caso, i portelli possono cadere, ferendo chi è sporto dentro il vano. Mazda ha comunicato che raggiungerà i proprietari interessati e fino ad ottobre sostituirà entrambi i pistoni difettosi. Anche se Mazda specifica di non essere a conoscenza di eventuali lesioni o incidenti legati al problema. Giusto pochi giorni fa, la casa automobilistica aveva annunciato che avrebbe richiamato circa 41 mila modelli usciti dal 2009 al 2010 di Mazda 6 per problemi con l’airbag.

Fonte: Test Magazine

Poste 2

Sicurezza: attenzione ai finti sms da Poste Italiane

L’azienda Poste Italiane segnala che in queste ore sta girando un nuovo tentativo di truffa con l’invio di sms che invitano ignari cittadini a fornire i propri dati ai fini di una presunta conferma di tali informazioni.

Si tratta di una truffa che segue lo schema classico del phishing, cioè quelle frodi effettuate su internet convincendo la vittima a fornire informazioni personali in modo fraudolento, per poter poi utilizzare i dati stessi per sottrarre denaro al malcapitato utente.

Nel caso in cui si riceva questo sms si consiglia di eliminare immediatamente il messaggio senza effettuare la procedura richiesta. Se invece i dati sono stati già inviati, è opportuno segnalare l’episodio alla sede della Guardia di Finanza più vicina o chiamando il 117.

 

Samsung 2

Samsung: la batteria del Galaxy 7 Note esplode, prodotto ritirato

Problemi alla batteria per il nuovo modello di smatphone Samsung Galaxy 7 Note. A meno di due settimane dal lancio del prodotto sul mercato e con più di un milione di dispositivi già venduti, la casa di produzione sud coreana è stata costretta ritirare tutti gli ordini a causa di 35 casi di esplosione della batteria dell’apparecchio.

Continua a leggere»
Nissan

Trasporti: richiamo relativo alle Nissan Note con motore 1.2 Dig-s per possibile spegnimento motore e mancato riavvio.

È stato appena pubblicato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti un richiamo relativo alle Nissan Note con motore 1.2 Dig-s (hr12ddr) prodotte tra agosto 2015 e gennaio 2016.

Difetto: possibile spegnimento motore e mancato riavvio per malfunzionamento bobine accensione

note: cod r1601e12 telai consultare concessionari

Queste sono le uniche informazioni diramate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Continua a leggere»
Volkswagen

Volkswagen: inviare contestazione e richiesta di messa in mora. Procederemo con le azioni risarcitorie anche alla luce del depotenziamento e di eventuali disagi

Ricordiamo ai cittadini interessati dal caso Volkswagen di compilare ed inviare la lettera di contestazione e messa in mora presente sui nostri siti. Sulla base di tale contestazione, infatti, a fronte del depotenziamento e degli eventuali disagi dovuti ai tempi necessari per la messa a punto dei veicoli richiamati dalla casa automobilistica, avvieremo le procedure di richiesta dei dovuti risarcimenti.

Continua a leggere»